Gruppo Ecumenico di Sanremo


La Comunità Evangelica Luterana di Sanremo è una delle 15 comunità della CELI (Chiesa Evangelica Luterana in Italia. 

(https://www.chiesaluterana.it).

La comunità è composta di credenti di origini tedesche o svizzere, ma anche di alcuni italiani. La comunità vive la fede cristiana di confessione luterana.

Nel 1995 la CELI ha firmato un‘intesa con lo Stato Italiano e quindi riceve fondi opm (8 x mille).

La chiesa Evangelica Luterana ha le sue radici nella Chiesa apostolica, una, santa e universale. Lutero non si propose di creare una nuova Chiesa, ma di riformare quella esistente. Il suo messaggio principale è la giustificazione per sola gratia mediante la fede (sola fede). Dio salva l’essere umano non in base ad eventuali meriti ma perché lo ama, gratuitamente. La libertà che viene donata da Gesù rende liberi i credenti al servizio del prossimo.

Autorità in questioni di fede è soltanto la Bibbia (sola scriptura). La Parola di Dio che ci raggiunge attraverso la parola umana (Gotteswort im Menschenwort) sta al di sopra di ogni voce umana.







Tutti i credenti partecipano al sacerdozio universale, grazie al battesimo e alla fede. Gesù è l’unico mediatore tra essere umano e Dio e mediante Lui ogni credente ha un rapporto diretto con Dio (solus Christus).

La chiesa è l’assemblea dei credenti e non è costituita da una gerarchia.

A chi ci rivolgiamo?


La comunità vive la fede cristiana di confessione luterana come chiesa con porte aperte e offre agli abitanti della città e dei dintorni e a turisti cura pastorale e supporto spirituale nelle questioni di fede e nelle diverse fasi della vita.










Diaconia



La comunità sostiene alcuni progetti diaconali, soprattutto nelle vicinanze immediate: 

La Tavola di Sanremo 

(Fondazione Myriam per i poveri – Servizio Mensa “Dal primo fiore”),


L’Associazione Progetto Famiglia / Imperia 

con la Casa Pollicino di Sanremo,


Il CAV / Taggia (Centro di aiuto alla vita) 

con la Casa di Accoglienza Miracolo della Vita, 


L’associazione H.E.L.P. per disabili/Imperia (Handicappati e loro Problemi)


Il Gruppo di Auto-aiuto SPES / Ventimiglia 

(parenti e amici di disabili)


Il Servizio Cristiano dei Valdesi a Riesi (CL) / Sicilia.


Esiste anche un gemellaggio con una comunità della “EEPT” (Église Évangélique Presbytérienne du Togo) a Farandé in Togo.








Organizzazione


La comunità viene guidata dal consiglio di chiesa, composto dalla pastora e da tre membri laici eletti dall’assemblea generale. L’assemblea dei membri elegge anche i pastori che di solito hanno un contratto della durata di 6 anni, prolungabili due volte per ulteriori 3 anni.












Storia



La comunità evangelica luterana di Sanremo esiste da circa 150 anni. Il primo culto tedesco a Sanremo fu festeggiato il 18 aprile 1870 nella “Villa Ponente” di Lady Kay-Shuttleworth in occasione di Pasqua. Nel 1874 fu fondata l'"Associazione Tedesca Evangelica" alla quale fu concesso l’uso della Chiesa anglicana. Poco dopo la comunità ebbe un proprio luogo di culto: la città mise a disposizione una cappella cattolica inutilizzata in Piazza Cassini. L'associazione mostrò la sua gratitudine effettuando regolari pagamenti al botteghino dei poveri della città.


La propria chiesa fu costruita dal 1880 al 1882 (vedi sopra).

I pastori inviati dalla Germania erano di servizio da ottobre ad aprile, poiché i protestanti di lingua tedesca trascorsero solo i mesi invernali in Riviera. Tra i membri della comunità c’erano molti nobili; nel 1887 anche il futuro imperatore Federico III partecipava ai culti. Nella chiesa lo ricordano un suo busto di bronzo e una lapide commemorativa.

All'inizio del XIX secolo la parrocchia contava circa 75-90 membri. Ai culti partecipavano inoltre numerosi turisti.

Quanto, all’epoca, fosse viva e numerosa la presenza dei tedeschi a Sanremo, si vede anche dal fatto che nel 1890 fu aperto l'Ospedale tedesco “Kaiser Friedrich” e, due anni dopo, una casa per ragazze nubili. Dal 1999 c’era addirittura una scuola tedesca. Tutte e tre le strutture non esistono più.


Fino al 1914, la comunità godette di tempi tranquilli. Ma quando italiani e tedeschi si fronteggiarono nella prima guerra mondiale, la maggior parte dei tedeschi se ne andò da Sanremo. La chiesa fu confiscata come possedimento nemico, ma riaperta nel 1921. Durante la seconda guerra mondiale le cose andarono in maniera analoga. Nel 1943 la chiesa fu di nuovo confiscata. Dopo la guerra, il pastore dell’epoca, Matthis, riuscì a impedire che la comunità fosse completamente espropriata.

Contatti



Attualmente la comunità evangelica luterana di Sanremo ha una pastora, 

Elisabeth Kruse 

kruse.e@chiesaluterana.it, 

cell +39 389 003 5631. 


È anche pastora della Comunità di Genova, dove si trova il pastorato 

Via Francesco Nullo, 10; 16147 Genova 

tel 010 3776446, 

genova@chiesaluterana.it).